AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ancona, tenta di uccidere un connazionale per un regolamento di conti

Solo l'intervento della squadra mobile evita il peggio: prognosi di 30 giorni alla vittima

2.190 Letture
commenti
Questura di Ancona e volante, polizia, 113

E’ un cittadino di origine tunisina l’uomo fermato e arrestato dagli agenti della squadra mobile di Ancona per aggressione e tentato omicidio.

Il 34enne E.G. stava infierendo su un connazionale con una mazza da baseball, nella serata di domenica 4 gennaio, in zona Tavernelle. I poliziotti intervenuti nei pressi di via Gigli per una segnalazione per rumori sospetti hanno individuato l’uomo e lo hanno immobilizzato impedendo, con grande professionalità e freddezza, che venisse portata a termine una grave aggressione. Il motivo sembra sia riconducibile a un regolamento di conti all’interno dell’ambito dello spaccio di stupefacenti.

La vittima, anche lui un tunisino, ha riportato lesioni in varie parti del corpo compreso il capo: la prognosi stabilita dai medici dell’ospedale di Torrette è di 30 giorni.

A carico di E.G., classe ’80, senza fissa dimora, è stata formulata l’accusa di tentato omicidio e per lui si sono aperte le porte del carcere di Montacuto dove è rinchiuso a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!