AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Caos per la carica di sindaco di Osimo, la palla passa ora alla Procura

Il sindaco Pugnaloni, insieme alla Giunta comunale e ai consiglieri di maggioranza, contesta la veridicità di alcune dichiarazioni

5.048 Letture
commenti
Simone Pugnaloni

Si arricchisce di un ulteriore capitolo la tormentata vicenda che dal giugno 2014 interessa la carica di primo cittadino di Osimo: l’intera Giunta comunale del sindaco Simone Pugnaloni, unitamente ai consiglieri di maggioranza, ha infatti inoltrato un esposto alla Procura della Repubblica, al fine di accertare eventuali irregolarità emerse a seguito della tornata elettorale dello scorso anno.

Il candidato del PD Pugnaloni, com’è ormai noto, si era imposto in occasione delle scorse elezioni comunali su Dino Latini, esponente delle liste civiche: quest’ultimo aveva però fatto ricorso presso il Tar, che il 5 giugno scorso aveva stravolto il risultato emerso dalle urne, proclamando Latini nuovo sindaco di Osimo. L’ago della bilancia sarebbe stato rappresentato da 27 schede da riassegnare, le quali avrebbero portato al ribaltamento del risultato del voto, che aveva visto prevalere Pugnaloni per soli 6 voti.

Ora l’esponente del Pd, dopo aver già presentato ricorso al Consiglio di Stato, ha deciso di rivolgersi nuovamente alla magistratura, in quanto alcune dichiarazioni fornite da scrutatori e rappresentanti di lista potrebbero risultare mendaci: secondo quanto appurato da un controllo effettuato presso la Procura, infatti, le schede da riassegnare sarebbero state solamente quattro, eventualità che cambierebbe radicalmente le carte in tavola.

Si attende ora il pronunciamento in merito della Procura stessa, che potrebbe portare fra l’altro a diverse incriminazioni per falso in atto pubblico.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!