AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fine settimana di controlli serrati ad Ancona, coinvolti più di 100 agenti

Le attività di monitoraggio della Polizia si sono avvalse anche del contributo di un elicottero, che per giorni ha sorvolato il capoluogo

1.821 Letture
commenti
Automobile Polizia

Fine settimana di controlli capillari nel capoluogo dorico da parte della Polizia di Ancona: tra il 26 e il 28 giugno, infatti, la città è stata interessata da diverse operazioni a 360 gradi, che hanno coinvolto più di 100 agenti al fine di evitare ogni possibile comportamento criminoso.

Le attività hanno interessato numerosi reparti di Polizia, dalle unità cinofile alla squadra nautica, adoperando addirittura un elicottero, appositamente arrivato da Pescara, che per giorni ha tenuto sotto osservazione il capoluogo dall’alto. I controlli, inoltre, sono stati estesi anche alle città di Jesi e Senigallia.

Al termine dell’operazione è stato possibile tracciare un bilancio assai positivo: sono stati infatti controllati 608 individui, tra i quali spiccano ben 279 cittadini extracomunitari; 293 veicoli sono stati ispezionati; vi sono stati 2 arresti e 6 denunce; 3 cittadini extracomunitari sono stati accompagnati presso la frontiera italiana per essere espulsi dal Paese; 12 locali sono stati controllati; sono state elevate 14 sanzioni al Codice della Strada e, parallelamente, sono stati istituiti ben 32 posti di blocco.

Intorno alle 14.30 di domenica 28 giugno, due pregiudicati di 44 e 20 anni, originari rispettivamente della provincia di Pesaro e di quella di Foggia, sono stati individuati mentre si aggiravano con fare sospetto lungo corso Stamira, mettendo nel mirino alcuni croceristi. I due sono stati pertanto fermati da una pattuglia e, dopo non aver saputo giustificare la propria presenza ad Ancona, hanno ricevuto entrambi un foglio di via, che intimava loro di lasciare immediatamente la città e di non farvi ritorno.

Sempre nella giornata di domenica un 43enne italiano, residente nella provincia di Ancona, è stato arrestato per il furto di tre canne da pesca di notevole valore, sottratte dal garage del legittimo proprietario, il quale dopo aver colto il ladro sul fatto aveva prontamente avvertito la Polizia. L’uomo è stato così bloccato lungo la via Flaminia e arrestato per il reato di furto aggravato: già in passato si era reso protagonista di diversi episodi analoghi.

Sono stati invece espulsi dal territorio italiano tre cittadini albanesi, colpevoli di reiterati furti e del reato di ricettazione. I tre, di età compresa tra i 20 e i 25 anni, sono stati pertanto condotti presso l’aeroporto di Falconara Marittima, da dove un aereo li ha riportati nel proprio Paese natale; il Tribunale di Ancona ha deciso di applicare questo provvedimento in alternativa alla detenzione in carcere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!