AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Albero su un’auto, presunto colpevole non del tutto in grado di intendere

Questo almeno il parere del consulente della Procura sull'episodio di Montemarciano

2.924 Letture
commenti
Tribunale di Ancona

E’ semi-infermo di mente lo jesino di 31 anni accusato di aver volutamente tagliato un albero a Montemarciano nel marzo 2015.

La pianta era poi caduta all’alba del 9 marzo su un’auto in transito, causando il ferimento della conducente, una donna di 44 anni, Giuseppina Pisani.

Questo è almeno il parere del prof. Gabriele Borsetti, chiamato dalla Procura di Ancona ad esprimere un’opinione in merito.

Il trentunenne di Jesi era stato prosciolto dall’accusa di danneggiamento ad alberi e piante in giardini privati tre anni fa ma – secondo il consulente – pur non essendo completamente in grado di intendere e volere, potrebbe essere tenuto sotto controllo con un’adeguata terapia.

Il giovane jesino, difeso dall’avvocato Alessandro Sorana, era stato denunciato dopo l’episodio di marzo per danneggiamento aggravato e lesioni volontarie nei confronti dell’automobilista, che aveva avuto soltanto la sfortuna di passare nel tratto di strada (via Molinello) dove l’albero è caduto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!