AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Maiolati Spontini, M5S indice una camminata di protesta anti-discarica

Il movimento invoca maggiori controlli sulla struttura: l'appuntamento è per sabato 26 settembre alle 10.30

2.039 Letture
commenti
Discarica di Maiolati Spontini

Sono più di due anni che il M5S di Maiolati propone un sistema di gestione dei rifiuti alternativo alla discarica. Ormai è noto a tutti che differenziare significa creare più occupazione, un ambiente più sano e pagare meno imposte.

Nonostante ciò il Comune di Maiolati, d’intesa con i dirigenti di Sogenus, l’Ente che gestisce la discarica, continua imperterrito a proporre l’interramento dei rifiuti e ora vuole ampliare la discarica di ulteriori 15 ettari, a ridosso del centro abitato di Castelbellino.

Solo una settimana fa, durante l’Inchiesta Pubblica, l’assemblea indetta dalla Provincia per ascoltare le argomentazioni pro e contro l’ampliamento, sono state oggettivamente e scientificamente smontate tutte le tesi a favore dell’allargamento della Cornacchia.

Sono state evidenziate delle criticità nell’iter procedurale di approvazione, nei calcoli dei fattori di emissione, nei monitoraggi, ecc…. Inoltre, come sosteniamo da tempo, è necessario avvalerci del Principio di Precauzione e predisporre subito un’indagine epidemiologica, per ottenere dati certi sullo stato di salute della Vallesina. Solo ad indagine conclusa si può sapere se la discarica è nociva e se, come sostengono animatamente i vertici dell’Amministrazione, non fa male alla salute.

Vogliamo uno sviluppo organico della Vallesina, che tenga in considerazione l’ambiente e le potenzialità di questo territorio. Vogliamo una gestione dei rifiuti e una gestione degli enti pubblici a favore della cittadinanza, che sia trasparente e che redistribuisca le ricchezze.

Vogliamo creare occupazione e smarcarci dal vecchio sistema delle clientele.

Per questo, sabato 26 settembre alle ore 10.30 ci troviamo per la CAMMINATA DISCARICA ZERO.

Appuntamento alla rotatoria di Castelbellino da cui parte la Montecarottese. Da lì ci dirigeremo verso la discarica.

Tutti i cittadini, le Amministrazioni, le associazioni, i gruppi politici, ecc… contrarie a questo inaccettabile ampliamento sono invitate a partecipare…

Difendiamo il nostro territorio!!!

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!