AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Stalking nei confronti di un’ex-fidanzata, fanese denunciato dalla Polizia di Ancona

In casa dell'uomo, un operaio di 36 anni, è stata trovata un'ampia gamma di armi da taglio e da combattimento corpo a corpo

1.941 Letture
commenti
Stalking

Un uomo di 36 anni , residente a Fano ed operaio in una ditta di Mondolfo, è stato denunciato dalla Polizia di Stato di Ancona nella giornata di lunedì 21 dicembre, poiché accusato di ripetuti atti persecutori nei confronti di una sua ex-fidanzata.

Quest’ultima, una sua coetanea che risiede e lavora nel capoluogo dorico, è stata a più riprese vittima di pedinamenti e minacce: anche se inizialmente la donna ricambiava le attenzioni del 36enne, il rapporto tra i due si era poi deteriorato ed era infine terminato, senza che l’uomo fosse capace di accettarlo.

Di fronte alle ripetute minacce di morte da lui ricevute, l’anconetana si è vista dunque costretta a mettersi in contatto con le forze dell’ordine: nella mattinata di lunedì alcuni poliziotti della Squadra Mobile dorica, in collaborazione con i loro colleghi di Fano, si sono dunque presentati presso l’abitazione dell’uomo per compiervi una perquisizione.

Qui è stato ritrovato un vero e proprio arsenale composto da armi da taglio e da combattimento corpo a corpo, composto da tre coltelli da sub, uno a serramanico, una katana, tre nunchaku e dieci stelle ninja dai bordi affilati. Tutto il materiale è stato inevitabilmente posto sotto sequestro, mentre l’uomo è stato denunciato per atti persecutori e detenzione illegale di armi atte ad offendere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!