AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Confermata l’autonomia dell’Autorità Portuale di Ancona, Regione Marche soddisfatta

La decisione del Consiglio dei Ministri assume una rilevanza particolare in ottica futura, con la creazione della Macroregione Adriatico Ionica

2.727 Letture
commenti
Il porto di Ancona

Si è risolta in maniera decisamente positiva la questione relativa all’autonomia dell’Autorità Portuale di Ancona: il Consiglio dei Ministri, infatti, nella serata di mercoledì 20 gennaio ha decretato non solo il mantenimento dell’attuale situazione, bensì l’ampliamento della sua giurisdizione per quanto concerne Pesaro, Falconara Marittima, San Benedetto del Tronto (tranne la darsena turistica), Pescara e Ortona.

Lo scalo dorico, pertanto, non sarà interessato dal ridimensionamento del numero delle Autorità Portuali, passato dalle attuali 24 a 15. Le reazioni entusiastiche da parte dei principali esponenti della Regione Marche non si sono fatte attendere: il Presidente Luca Ceriscioli e l’assessore ai porti Anna Casini, tramite un comunicato congiunto, hanno attribuito il merito di tale risultato «al lavoro di squadra svolto in questi mesi dalla Regione Marche , dai parlamentari marchigiani, dal Comune di Ancona, dalla stessa presidenza dell’Ap e in particolar modo dal viceministro Nencini», aggiungendo inoltre che l’accorpamento con le due località abruzzesi favorirà « una governance più snella, sinergica e incisiva, favorendo lo sviluppo del territorio in un’ottica strategica infrastrutturale internazionale nell’ambito della Macroregione Adriatico Ionica».

L’importanza della collaborazione con gli altri enti della sopracitata Macroregione è stata evidenziata anche dal consigliere regionale Enzo Giancarli, che parla di una «importante opportunità che porterà beneficio a tutta la regione, alle imprese del territorio e a quanti operano nel settore» data la rilevanza delle Marche, «polo vitale nel progetto di costruzione delle macro regioni italiane».

Soddisfazione per la decisione del Consiglio dei Ministri è stata espressa anche dal presidente del gruppo consiliare del PD, Gianluca Busilacchi, che ha voluto ricordare «l’efficacia dell’impegno profuso dal Partito Democratico, a tutti i livelli istituzionali, per tutelare uno snodo infrastrutturale, economico e turistico fondamentale per lo sviluppo del territorio e della comunità marchigiana, anche in ottica macroregionale».

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!