AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Jesi, 21enne ubriaco aggredisce una pattuglia di Carabinieri: arrestato

L.F., giovane del luogo, ha dapprima danneggiato l'automobile di servizio per poi opporre resistenza all'arresto

1.859 Letture
commenti
auto dei Carabinieri, gazzella, 112

Un giovane di 21 anni, tale L.F., è stato tratto in arresto dai Carabinieri di Jesi nella notte tra martedì 9 e mercoledì 10 febbraio, in quanto responsabile di aver aggredito una pattuglia intervenuta in prossimità della discoteca Noir, in via Del Molino.

A causa del suo eccessivo stato d’ubriachezza il ragazzo (residente a Jesi) non era stato fatto entrare nel locale, dove si stavano svolgendo i festeggiamenti per il martedì grasso: per questo motivo egli è andato su tutte le furie, riversando la propria rabbia contro l’automobile in dotazione ai Carabinieri e facendo a pezzi uno dei due specchietti retrovisori: peraltro, le forze dell’ordine si trovavano sul posto per ben altre ragioni, in quanto poco prima era scoppiata una violenta rissa tra due ragazzi.

Una volta resisi contro dell’accaduto, i militari si sono messi all’inseguimento di L.F., bloccandolo dopo una fuga di poche centinaia di metri: il 21enne non si è arreso facilmente e ha iniziato a colpire i carabinieri con calci e pugni, venendo infine arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento dell’auto di servizio.

Nella mattinata di mercoledì il giovane ha patteggiato 8 mesi di detenzione (con pena sospesa), impegnandosi altresì a ripagare i danni arrecati: i due carabinieri aggrediti se la sono invece cavata con ferite giudicate guaribili in quattro giorni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!