AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Tentano un furto ai danni di uno studio professionale, due denunciati a Falconara

Nei guai un uomo e una donna di nazionalità rumena, colti sul fatto da una pattuglia dei Carabinieri

2.308 Letture
commenti
Un uomo e una donna, entrambi di nazionalità rumena, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri di Falconara Marittima nella notte tra sabato 5 e domenica 6 marzo: i due sono stati colti in flagrante mentre stavano per compiere un furto ai danni di uno studio professionale. Una pattuglia dei militari ha dapprima notato la donna intorno alle mezzanotte, mentre quest’ultima stava svolgendo l’attività di palo in favore del proprio complice (nonché compagno) appostata ad un incrocio. Data la sua fuga alla vista della volante, i Carabinieri hanno dunque provveduto a seguirla, sorprendendo così la coppia mentre se la stava dando a gambe con tutto il proprio armamentario, composto da una torcia, un martello e un cuneo di gomma utilizzato a mo’ di silenziatore per attutire il frastuono prodotto. Il colpo ai danni dello studio è stato pertanto sventato prima che potesse essere messo in pratica: ad attirare le attenzioni dei due ladri, poi denunciati per tentato furto e possesso ingiustificato di strumenti d’effrazione, erano stati alcuni prodotti visibili attraverso la vetrata del locale, tra i quali spiccava un computer Apple del valore di alcune migliaia di euro.

Un uomo e una donna, entrambi di nazionalità rumena, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri di Falconara Marittima nella notte tra sabato 5 e domenica 6 marzo: i due sono stati colti in flagrante mentre stavano per compiere un furto ai danni di uno studio professionale.

Una pattuglia dei militari ha dapprima notato la donna intorno alle mezzanotte, mentre quest’ultima stava svolgendo l’attività di palo in favore del proprio complice (nonché compagno) appostata ad un incrocio. Data la sua fuga alla vista della volante, i Carabinieri hanno dunque provveduto a seguirla, sorprendendo così la coppia mentre se la stava dando a gambe con tutto il proprio armamentario, composto da una torcia, un martello e un cuneo di gomma utilizzato a mo’ di silenziatore per attutire il frastuono prodotto.

Il colpo ai danni dello studio è stato pertanto sventato prima che potesse essere messo in pratica: ad attirare le attenzioni dei due ladri, poi denunciati per tentato furto e possesso ingiustificato di strumenti d’effrazione, erano stati alcuni prodotti visibili attraverso la vetrata del locale, tra i quali spiccava un computer Apple del valore di alcune migliaia di euro.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!