AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Monsano, donna in manette per favoreggiamento all’immigrazione clandestina

L’imprenditrice dovrà scontare 3 mesi e 28 giorni di reclusione

1.747 Letture
commenti
Carabinieri, 112, gazella, forze dell'ordine

Nel pomeriggio di mercoledì 13 aprile i militari della Stazione di Jesi hanno arrestato una donna cinese C.W., proprietaria di un laboratorio tessile.

I fatti risalgono al 2008, quando numerosi lavoratori di origine cinese furono trovati a Monsano all’interno della struttura, molti dei quali non solo sprovvisti di permesso di soggiorno ma anche gravati di provvedimenti di espulsione. All’epoca i militari sequestrarono anche il laboratorio artigianale e la proprietaria, trovata in flagranza di reato, venne denunciata per favoreggiamento all’immigrazione clandestina in corso con un’ altra connazionale.

La donna dovrà scontare 3 mesi e 28 giorni di reclusione ed è stata trasferita alla Casa Circondariale di Pesaro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!