AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Insulta e offende i malati dell’ospedale di Ancona, denunciato

Protagonista dell'episodio un paziente, napoletano di 52 anni residente nel capoluogo

1.662 Letture
commenti
Ospedale di Ancona-Torrette

Di “paziente” il cittadino napoletano ricoverato presso l’Ospedale Regionale di Torrette non aveva molto, soprattutto per i suoi modi sgarbati e alquanto offensivi usati contro i suoi vicini di letto e il personale sanitario.


L’uomo, infatti, senza un apparente motivo era solito insultare e offendere le persone che varcavano la soglia della sua camera spingendosi anche a mostrare un coltello a serramanico che brandiva nell’aria come per avvalorare le ingiurie e intimidire i malcapitati.

Atteggiamento che nel pomeriggio di lunedì 30 maggio lo ha portato ad essere denunciato dalla Squadra Volante della Questura.

Infatti l’uomo non poteva sospettare che uno dei visitatori del suo vicino di letto poteva essere un agente della Polizia di Stato, libero da servizio, che assisteva all’ennesima sceneggiata con turpiloqui e improperi del ricoverato che di fronte all’indifferenza dei presenti, come provocazione, faceva scattare la lama del suo coltellino continuando nel suo maleducato monologo.

Immediatamente il poliziotto richiedeva l’intervento della polizia tramite il 113 e sul posto giungevano gli agenti della Squadra Volante.

Riportato alla calma, l’uomo veniva identificato: classe 1964, napoletano ma residente nel capoluogo, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona.

Nelle tasche della sua giacca veniva rinvenuto e sequestrato il coltello a serramanico con lama di circa 7 cm.

Dopo le formalità di rito veniva denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!