AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ritirati fucili a operaio di Montemarciano, già arrestato dalla Polizia per detenzione di droga

A quasi due mesi dalle manette, per l'uomo sono scattati i provvedimenti cautelativi per le armi

2.211 Letture
commenti
Volante della Polizia di Ancona

La Polizia di Stato di Ancona, nell’ambito degli ordinari servizi finalizzati alla verifica del possesso dei requisiti per la detenzione delle armi, il 29 ottobre ha ritirato cautelativamente armi e licenza di porto di fucile ad un 28enne operaio di Montemarciano.

L’ uomo era stato arrestato lo scorso 9 settembre dalla Squadra Mobile della Questura dorica con circa 90 gr di cocaina, parzialmente divisa in dosi, nonché un medicinale usato come sostanza da taglio ed un bilancino di precisione.

A seguito della commissione di tale reato l’operaio, fino a quella data incensurato, è stato ritenuto potesse abusare della licenza di caccia rilasciatagli proprio dalla Questura; licenza che consente peraltro di acquistare per la detenzione anche armi corte.

In base alla normativa vigente gli stessi investigatori che l’avevano arrestato il mese scorso si sono ripresentati a casa, ritirandogli sia il permesso di caccia che i due fucili regolarmente detenuti.

Su proposta della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura, che cura le incombenze tra l’altro relative alle licenze sulle armi, verrà proposta al Prefetto l’emissione del decreto di divieto detenzione armi a carico del 28enne.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!