AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Spaccio di cocaina tra Jesi e la Val Musone, quattro arresti

La banda, composta da italiani e stranieri, importava la droga dall'Albania per poi rivenderla in diversi Comuni della zona

1.805 Letture
commenti
Cocaina

Quattro arresti e un fermo: è questo il bilancio dell’operazione antidroga condotta dai Carabinieri di Osimo nei confronti di una banda dedita allo spaccio di stupefacenti nella Val Musone e a Jesi.

Le indagini nei confronti dei cinque individui sono state portate avanti per mesi. Il gruppo, composto da elementi sia stranieri che italiani, era riuscito a imbastire in pianta stabile una consistente importazione di cocaina dall’Albania: la droga sbarcava in Italia presso i porti di Ancona e Brindisi, giungendo poi nelle mani dell’organizzazione che si occupava della sua distribuzione nella Val Musone e nelle vicinanze.

A seguito di numerosi pedinamenti ed intercettazioni, nei giorni scorsi i Carabinieri hanno infine stretto la morsa attorno ai criminali in questione, predisponendo diversi posti di blocco tra Osimo, Jesi e Recanati: in tale operazione, oltre a quelli di Osimo, sono stati impegnati Carabinieri dei distaccamenti di Agugliano, Castelfidardo, Filottrano, Loreto, Offagna e Numana.

In tal modo, è stato possibile mettere le mani su un carico di 500 grammi di cocaina di altissima qualità, la quale, una volta tagliata, avrebbe fruttato alla banda oltre 100.000 euro. A finire in manette per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio sono stati due jesini (il 43enne M.M. e la 36enne A.T.), un macedone (il 27enne F.D.) e l’albanese E.H., 35 anni: fermato anche un connazionale di quest’ultimo, il 37enne K.S.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!