AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Osimo, in dirittura d’arrivo il nuovo Centro Nazionale della Lega del Filo d’Oro

La prima parte della struttura dovrebbe essere pronta per l'autunno del 2017

1.541 Letture
commenti
Veduta aerea di Osimo

Dopo ormai quattro anni di lavori, è ormai in dirittura d’arrivo la realizzazione del nuovo Centro Nazionale della Lega del Filo d’Oro ad Osimo, struttura progettata al fine di divenire in breve tempo un’eccellenza a livello nazionale.

Il primo lotto del centro, salvo imprevisti, dovrebbe essere pronto per l’autunno del 2017. Vi sorgeranno il Centro Diagnostico, il Servizio Educativo-Riabilitativo e l’Area Sanitaria: complessivamente, nell’area in questione verranno realizzati 9 edifici, 37 tra ambulatori medici e laboratori per l’attività occupazionale, 40 aule didattiche, 4 palestre per la fisioterapia, 2 piscine per l’idroterapia e la foresteria per i familiari dei degenti.

Siamo orgogliosi di essere arrivati fin qui – afferma il Segretario Generale della Lega del Filo d’Oro Rossano Bartoli. – Il nuovo Centro è stato reso possibile grazie allo sforzo collettivo di molti soggetti: per prima cosa i nostri sostenitori che ci hanno voluto aiutare nel tempo con donazioni finalizzate per questo progetto, ma anche le imprese, alcune delle quali sono diventate nostri sponsor tecnici, senza dimenticare, grazie all’utilizzo di fondi statali, il significativo apporto della Regione Marche”.

Le nuove strutture, che andranno a sostituire in toto quelle al momento sparse per il territorio osimano, permetteranno di aumentare sia il numero dei posti letto per i ricoveri a tempo pieno (da 56 a 80) sia quelli riservati alle degenze diurne, che diverranno 20; in aggiunta a ciò, anche i posti del centro diagnostico registreranno un significativo incremento, passando da 4 a 8 e riducendo in tal modo della metà i tempi di attesa per la valutazione iniziale.

Il nuovo Centro, d’altro canto, fornirà delle opportunità occupazionali  da non sottovalutare: vi troveranno posto, infatti, anche un Centro di Formazione e un Centro di Documentazione, ai quali potrà accedere chiunque volesse dedicarsi alle principali tematiche toccate dalla Lega del Filo d’Oro. “Quanto costruito – prosegue Rossano Bartoli – rappresenta solo il 60% del progetto definitivo: resta, insomma, molto da fare e per questo rivolgiamo ancora una volta l’appello a tutti i nostri sostenitori perché non facciano mancare proprio ora il loro prezioso supporto”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!