AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Oltre 800 ore di assenze ingiustificate, sospeso dipendente comunale ad Ancona

Per oltre due anni l'uomo avrebbe abbandonato il suo posto di lavoro per diverse ore al giorno

1.762 Letture
commenti
Guardia di Finanza

Un nuovo caso dei cosiddetti “furbetti del cartellino” si è verificato stavolta ad Ancona, dove un dipendente del Comune è stato sospeso dal proprio incarico dopo essere stato sorpreso ad abbandonare ripetutamente la propria postazione di lavoro.

Le indagini nei confronti dell’uomo sono scattate nel febbraio del 2016 e si sono avvalse di numerosi appostamenti e pedinamenti da parte della Guardia di Finanza di Ancona: a seguito di questo monitoraggio, è stato possibile osservare come l’individuo in questione fosse solito assentarsi dagli uffici comunali per lunghi periodi di tempo (almeno 2 o 3 ore) per coltivare i propri interessi, senza però smarcare il proprio cartellino.

Nello specifico, in tali lassi di tempo egli si recava spesso in un ufficio assicurativo, dove da più di dieci anni praticava abusivamente l’attività di sub-agente, in palese contraddizione con il suo lavoro da dipendente pubblico: in altre occasioni, utilizzava questo “tempo libero” per collaborare con altre agenzie assicurative o, più semplicemente, per rilassarsi nella propria abitazione. Secondo gli inquirenti, il comportamento dell’uomo sarebbe andato avanti per almeno due anni: nel solo periodo in cui è stato posto sotto osservazione, simili irregolarità sono state registrate in ben 318 giorni su 431, per circa 800 ore di assenza su 2.850 ore complessive, pari ad una percentuale del 28% .

L’operazione “Libellula“, com’è stata ribattezzata dai finanzieri, ha infine condotto alla temporanea sospensione del dipendente comunale. Egli, in base a quanto contenuto nel recente “Decreto Madia“, rischia concretamente di perdere il proprio posto di lavoro. Nel frattempo, è stato comunque accusato di truffa aggravata nei confronti dell’Ente pubblico e di aver fornito false attestazioni riguardo all’utilizzo del proprio badge: dovrà inoltre restituire l’intera somma guadagnata nel corso della sua decennale attività da assicuratore.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!