AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Operazione “Echidna”, sequestrati beni immobili per un valore di oltre 1.500.000 euro

Importante intervento della Guardia di Finanza tra le province di Ancona e Pesaro-Urbino

1.949 Letture
commenti
Guardia di Finanza

Si è conclusa positivamente l’operazione “Echidna” condotta dalla Guardia di Finanza di Ancona: al termine di lunghe e complesse indagini, sono infatti stati posti sotto sequestro beni immobili dal valore di oltre 1.500.000 euro, tutti riconducibili a un pluripregiudicato.

L’individuo in questione, noto alle forze dell’ordine sin dai primi anni Settanta per il suo vasto curriculum in materia di reati, dal furto alla bancarotta fraudolenta, si era dedicato in particolare all’usura, concedendo prestiti che talvolta toccavano anche il 900% di interessi: questa sua attività illecita gli aveva permesso di mettere le mani su diversi edifici e terreni tra le province di Ancona e Pesaro-Urbino, ovvero sia i beni ora sequestrati da parte della Guardia di Finanza.

Tale provvedimento si è reso inevitabile quando i finanzieri sono riusciti a far luce sulla disparità esistente tra i redditi dichiarati dall’uomo e il suo reale tenore di vita: costui, ritenuto “soggetto socialmente pericoloso” dagli inquirenti, dovrà ora rispondere riguardo all’origine dei capitali da lui investiti nell’acquisto delle suddette proprietà immobili.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!