AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Jesi, addetto alla vigilanza aggredito nella notte da due malviventi

L'uomo, rimasto ferito, è riuscito ugualmente ad allertare le forze dell'ordine

2.041 Letture
commenti
Furto in casa, ladri, abitazione, appartamento

Brutta disavventura per un vigilante di 30 anni nella notte tra lunedì 19 e martedì 20 febbraio: l’uomo si trovava al lavoro presso una ditta situata nella zona industriale di Jesi quando è stato assalito da alcuni malviventi, penetrati nell’edificio al fine di sottrarre due veicoli.

Il fatto è avvenuto poco dopo le 2.00. L’addetto alla vigilanza si è improvvisamente trovato di fronte due malintenzionati, i quali si erano fatti largo forzando sia il cancello principale che uno degli ingressi secondari.

Ha così avuto inizio un acceso confronto fisico, nel corso del quale il 30enne è stato colpito con un corpo contundente e con un coltello: nonostante ciò, egli è comunque riuscito a lanciare l’allarme e a far convergere sul posto le forze dell’ordine.

All’arrivo della Polizia, tuttavia, i ladri avevano già fatto perdere le proprie tracce, decidendo di andarsene a mani vuote: possibile che gli aggressori del vigilante fossero coadiuvati da due complici rimasti nascosti nelle vicinanze in attesa del momento della fuga. Il 30enne rimasto ferito è stato invece trasportato al pronto soccorso.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!