AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Operazione anti-corruzione ad Ancona, cinque le persone arrestate

Scattate le manette nei confronti di un funzionario comunale e di quattro imprenditori

859 Letture
commenti
Volanti della Polizia, 113, pantere, forze dell'ordine

Blitz della Polizia di Stato presso il Comune di Ancona nelle prime ore della mattinata di giovedì 7 novembre: finito in manette un funzionario pubblico di 40 anni, arrestato in quanto implicato in una vicenda di corruzione.

Assieme al dipendente comunale, un geometra operante nel settore dei lavori pubblici, sono stati posti agli arresti domiciliari quattro imprenditori, con i quali il funzionario avrebbe dato vita a un’attività illecita che avrebbe favorito talune ditte a scapito di altre.

Secondo quanto ricostruito nel corso dell’indagine che ha condotto all’operazione denominata “Ghost Jobs“, il geometra avrebbe affidato svariati lavori esclusivamente a un pool di imprese di sua conoscenza, ricavandone regali e ingenti somme di denaro.

Complessivamente sono all’incirca 30 le persone che risultato indagate per reati quali abuso di ufficio, truffa aggravata ai danni dello Stato, falso ideologico in atti pubblici, rifiuto di atti d’ufficio e turbata libertà degli incanti e in materia ambientale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!