AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Perché i blog spopolano e non solo tra i giovanissimi?

Blog: storia e evoluzione. I blog più seguiti d'Italia

Computer, PC, informatica

C’è un fenomeno in rete che non ha mai smesso di crescere, è quello legato ai blog. Ne abbiamo d’arte, ci cucina, per i consigli di viaggio, sul come cercare lavoro e su come imparare a giocare a carte. Vediamo come mai questi editoriali online riscuotono così tanto successo.

Blog: storia e evoluzione

Innanzitutto, soffermiamoci sul cosa significa blog e da dove deriva questa parola. Il termine deriva dalla contrazione di un termine composto inglese web-log, che vuol dire “diario in rete”. Vien da sé che la parola nasce dalla lettera finale di “web” con l’aggiunta di “log”, dal cui termine sono poi scaturiti il verbo “blogging” (scrivere sul blog” e “blogger” (colui il quale scrive sul blog). Ma perché questi particolari tipi di siti riscuotono così tanto successo? Il perché è da ricercare in vari motivi. Innanzitutto, c’è la componente fiducia che il lettore ripone nelle informazioni che si trovano sul blog e questa si alimenta in diversi modi. Uno di questi sono le immagini, video e tutto ciò che comprende il “visuale”. È più che lecito che se si stanno cercando informazioni relative a un viaggio da programmare e ci si imbatte in un blog in cui il/la protagonista scrive articoli accompagnati da foto personali in svariati luoghi, nella nostra mente si attiva automaticamente un processo mentale di proiezione per cui ci fideremo. Un’altra componente che si lega all’aspetto precedente della fiducia è trovare riscontro delle proprie esperienze in ciò che si trova all’interno di un blog. Se ad esempio stiamo imparando a giocare a poker e ci imbattiamo nel blog di Starcasinò.it che ci prospetta difficoltà iniziali che abbiamo effettivamente riscontrato, saremo più portati a seguire quei consigli a lungo termine. Altro elemento importante è quello delle recensioni e dei feedback di altre persone e ciò è facilmente riscontrabile in rete, basterà digitare su Google il nome del blog o del blogger per verificare se quelle informazioni sono considerate di qualità.

I blog più seguiti d’Italia:

Inutile dire che le categorie principali sono cibo, moda e viaggi, ecco i 5 blog più seguiti d’Italia:
– Chiara Ferragni: non potevamo non citare la fashion blogger più famosa d’Italia che partendo dal suo blog “The Blonde Salad” nel 2009 è ora a oltre 17 milioni di followers su Instagram e riferimento nel settore della moda.
– Fatto in casa da Benedetta: dalla cabina armadio della Ferragni si passa alla cucina di Benedetta Rossi, food blogger che si occupa di tutto, dai primi ai dolci. Partita dal blog “Fatto in casa da Benedetta” è ora in onda sul digitale terrestre.
– Mattia Miraglio: come volevasi dimostrare ai primi tre posti ci sono moda, cibo e viaggi. Chiude il podio Mattia Miraglio che ha fatto il giro del mondo servendosi solo dei suoi piedi e di una bicicletta. Il suo blog “Mattia Miraglio” è seguitissimo, inoltre il suo canale Instagram batte anche la Ferragni, con 36 milioni di follower.
– ClioMakeup: famosissimo blog di trucco e makeup ideato da Clio Zammatteo che ha studiato alla scuola Make UP Designory di New York e proprio nella “grande mela” ha deciso di dar vita ai suoi tutorial. Blog molto visivo poiché si affida, per ovvi motivi, a video-tutorial.
– MdVStyle: lo strano caso di Mariano Di Vaio. L’uomo più bello del mondo nel 2018 secondo TC Candler è partito da un blog di moda maschile e da lì un successo incredibile e che ha attraversato vari continenti. Ora ha lanciato un marchio tutto suo “NoHow” che crea vestiti creati da lui stesso.

La forza dei blog è poter fare esperienza delle esperienze altrui, in questo modo l’utente ogni qualvolta legge contenuti scritti da un’altra persona attiva quel processo che ricorda un po’ il famoso “sogno americano”, identificandosi in qualcosa di possibile perché ci è riuscito qualcun’altro.

Redazione Ancona Notizie
Pubblicato Giovedì 6 agosto, 2020 
alle ore 13:23
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!