AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Dal “Conte Out” alla volata scudetto: la rivoluzione Inter in poche settimane

L'Inter ha cambiato passo: divenuta praticamente perfetta in Serie A

1.856 Letture
commenti
Calcio, pallone

Il campionato di calcio sta entrando nella sua fase cruciale. Tra non molto, infatti, capiremo chi potrà lottare per lo scudetto, chi per le zone europee, e chi, invece, riuscirà a levarsi dalla bagarre per non retrocedere.

Chi conosce bene il calcio italiano, chi si appassiona a previsioni e pronostici, chi studia le statistiche e legge spesso i numeri dei bookmakers, al punto da conoscere anche cos’è il bonus benvenuto, sicuramente converrà sul fatto che al primo posto tra le pretendenti per la conquista della Serie A c’è l’Inter di Antonio Conte. Una stagione altalenante per il tecnico pugliese, che ha iniziato con qualche difficoltà e ora sta avendo la sua rivalsa a suon di risultati sul campo, passando dal “Conte Out” alla possibile gloria per un successo che manca dal 2010. Da poco, infatti, è avvenuto il sorpasso sui cugini del Milan in vetta alla classifica e l’assenza di impegni infrasettimanali dovuti alla Coppa Italia o a quelle europee può senz’altro significare un grande vantaggio a livello di gestione delle energie.

Già perché Conte sta riuscendo a trasformare quello che è stato un clamoroso passo falso in un’opportunità. L’allenatore nerazzurro, infatti, verso la fine del 2020 ha subito enormi critiche. Questo soprattutto a seguito dell’eliminazione precoce dell’Inter dalla Champions League. Obiettivo minimo per i meneghini, infatti, sarebbe stato quello di superare la fase a gironi. Il raggruppamento, per quanto composto da squadre di tutto rispetto, come lo Shakhtar Donetsk, il Borussia Moenchengladbach e, soprattutto, il Real Madrid, era comunque alla portata della squadra italiana. Specialmente se si guarda al secondo posto.

Invece l’impatto con la competizione continentale è stato pressoché scioccante. Dapprima il pareggio interno contro i tedeschi, poi lo sfortunato 0-0 in Ucraina e la sconfitta di misura in Spagna per 3-2. Non è andata meglio nel girone di ritorno, iniziato con lo 0-2 subito a Milano dal Real e in cui i nerazzurri sono riusciti a vincere solo una partita: il 2-3 rifilato al Borussia in terra tedesca. Un match illusorio, che viene annullato dalla delusione per il pareggio, sempre a reti inviolate, a San Siro contro lo Shakhtar Donetsk all’ultima giornata. Il problema è che l’Inter non è riuscita nemmeno ad arrivare al terzo posto, che avrebbe garantito quantomeno il passaggio ai sedicesimi di finale di Europa League.

L’eliminazione dalle competizioni europee, poi, è andata di pari passo con qualche passo falso in campionato, come la precoce sconfitta nel Derby e il pareggio interno contro il Parma. Addirittura sui social si era sollevato un grido di contestazione a suon di hashtag, come “#ConteOut”. Ma dall’eliminazione europea, l’Inter ha cambiato passo, divenendo praticamente perfetta in Serie A e approfittando di tutti i passaggi a vuoto delle concorrenti per recuperare terreno e portarsi a un passo dalla vetta della classifica. Prima del sorpasso al Milan, però, Conte ha dovuto superare anche lo scotto dell’eliminazione in Coppa Italia per mano della Juventus, cosa mal digerita dai tifosi.

Di contro, però, grazie all’assenza di turni infrasettimanali, da quel momento sono arrivate tante vittorie in campionato e, soprattutto, quella nella stracittadina contro i rossoneri, che hanno permesso all’Inter di staccare il Milan in testa alla classifica e candidarsi come favorita assoluta per la vittoria dello scudetto, obiettivo, ormai, obbligatorio per Conte se vorrà definitivamente cancellare il periodo difficile vissuto tra ottobre e dicembre. Una rivoluzione vera e propria, condotta anche grazie all’ausilio di una coppia da gol devastante come Lautaro Martinez-Lukaku e un sistema di gioco che consente alla squadra di subire poco e segnare tanto, contro qualsiasi avversario.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!