AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Violenta lite al porto di Ancona: 30enne trasferito in ospedale in codice rosso

L'aggressore, un cittadino americano di 20 anni è stato arrestato e portato presso il carcere di Montacuto

1.355 Letture
commenti
Polizia

Nella serata di sabato 19 marzo, a seguito di una segnalazione, la Polizia di Ancona è intervenuta nei pressi di un bar del porto di Ancona, nel quale aveva appena avuto luogo una violenta lite tra due ragazzi.


Una volta sul posto le Forze dell’ordine hanno trovato un ragazzo disteso a terra privo di sensi, il quale riportava numerose lesioni, segno di una violenta colluttazione.

Stando a quanto riferito dai numerosi testimoni, i due ragazzi, un 30enne italiano e un 20enne americano, stavano trascorrendo la serata seduti allo stesso tavolo del bar, chiacchierando tranquillamente.

All’improvviso, per motivi ancora da accertare, probabilmente legati all’eccessivo consumo di bevande alcoliche, i due iniziavano a litigare, ed il ragazzo americano si scagliava contro l’altro uomo, colpendolo con dei pugni violenti al volto.

Sul posto dell’aggressione gli agenti di Polizia hanno trovato anche il 20enne in evidente stato di agitazione, e con escoriazioni al volto ed alle mani.

Il giovane italiano è stato trasferito all’ospedale di Torrette in codice rosso e al momento, pur non essendo in pericolo di morte, risulta in prognosi riservata, in attesa di compiere ulteriori accertamenti medici.

L’aggressore, risultato positivo ai cannabinoidi e con un tasso alcolico di quasi 3 gr/l è stato arrestato per il reato di lesioni gravi e trasferito presso il carcere di Montacuto, in attesa dell’udienza di convalida.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!