AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fabriano, dipendenti Indesit e sindacati a confronto per scongiurare gli esuberi

Il 9 giugno nuovo incontro a Roma con istituzioni e delegati di Whirpool: in ballo 480 posti di lavoro

3.568 Letture
commenti
Dipendenti della Indesit

Si sono svolte nella giornata di giovedì 4 giugno le assemblee sindacali che, sia negli stabilimenti di Melano e Albacina sia negli uffici di Fabriano, hanno visto una forte partecipazione dei dipendenti Indesit alla presenza dei segretari nazionali di alcune sigle sindacali.

Michele Zanocco (Fim), Michele Spera (Fiom) e Gianluca Ficco (Uilm) si sono confrontati riguardo il famigerato piano presentato da Whirpool, riguardante inizialmente la chiusura dello stabilimento di Albacina e arrivato poi ad interessare anche gli impiegati del polo di Fabriano, per un totale di 480 licenziamenti.

I rappresentanti sindacali sembrerebbero inoltre aver ricomposto la frattura sorta nel corso della scorsa settimana, quando unicamente la Fiom partecipò, a Firenze, ad un incontro con i delegati della multinazionale americana: tutte le sigle pertanto costituiranno un fronte unico in occasione del confronto previsto per martedì 9 giugno presso il Ministero dello Sviluppo economico, quando si tornerà a parlare del futuro degli stabilimenti di Albacina, None (Torino) e Carinaro (Caserta).

Da ricordare, inoltre, lo sciopero generale di otto ore indetto in tutti gli impianti Whirpool in Italia, in programma per venerdì 12 giugno: in tale occasione una delegazione fabrianese parteciperà alla manifestazione che avrà luogo a Varese.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!