AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Non ce l’ha fatta il 21enne schiantatosi con lo scooter contro un albero

Il giovane barman Gianluca Giammarchi era ricoverato a Torrette: autorizzato l'espianto degli organi

3.418 Letture
commenti
Gianluca Giammarchi

Non ce l’ha fatta Gianluca Giammarchi, il giovane barman anconetano rimasto coinvolto in un incidente in via del Castellano, mentre si trovava alla guida del proprio scooter, nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 giugno.

A due giorni di distanza dallo schianto, la situazione clinica del ragazzo è peggiorata dopo che per due giorni non vi erano segni di vita, se non debolissimi segnali dell’encefalogramma. I medici dell’ospedale regionale di Torrette, dove era ricoverato, hanno accertato la morte dello scooterista. I genitori avevano autorizzato la donazione degli organi e già in serata avrà inizio l’espianto.

Un aspetto fondamentale ancora al vaglio degli inquirenti riguarda il tempo trascorso a terra dal 21enne a seguito dell’incidente: lo schianto con l’albero situato lungo la strada del Castellano, che ha provocato al giovane diverse fratture nonché un significativo trauma cranico, potrebbe infatti essere accaduto anche un paio d’ore prima del ritrovamento di Gianluca da parte di un anziano, impegnato in una passeggiata mattutina.

L’allarme è stato infatti lanciato intorno alle 5 di mattina, mentre secondo quanto raccontato dagli amici il ragazzo sarebbe stato riaccompagnato presso il luogo dove aveva lasciato il proprio mezzo indicativamente tra le 3 e le 4: le conseguenze dell’impatto, già di per sé molto serie, sarebbero state in tal modo aggravate non di poco.

Col passare delle ore si rafforza l’idea che sia stato Giammarchi a provocare da solo l’incidente, sebbene rimangano ancora diversi interrogativi sull’effettiva dinamica dello schianto: il giovane, che si stava dirigendo alle Grazie, dove abita con la propria famiglia, potrebbe aver perso il controllo dello scooter a causa di una banale disattenzione o per un colpo di sonno, ma gli inquirenti non tralasciano l’eventualità che Giammarchi sia finito fuori dalla sede stradale nel tentativo di schivare un animale o un mezzo proveniente dal senso di marcia opposto.

Il 21enne aveva trascorso la giornata lavorando come barman presso le cantine Moroder, distanti una manciata di minuti dal luogo dell’impatto: nel frattempo il locale dove il giovane lavora solitamente, il Raval di piazza del Papa, rimarrà chiuso in segno di partecipazione al dolore della famiglia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!