AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pietre sulle auto in transito a Jesi, identificato anche il terzo responsabile

Si tratta di un ragazzo italiano di 16 anni: come i suoi complici è stato denunciato per danneggiamento aggravato

2.135 Letture
commenti
Veduta aerea di Jesi

I Carabinieri di Jesi, a due giorni di distanza dall’accaduto, sono riusciti a dare un nome anche al terzo giovane responsabile del lancio di pietre in via XX luglio, azione che ha portato al danneggiamento di tre auto ma che avrebbe potuto assumere connotazioni ben più gravi.

Il ragazzo, un 16enne italiano, è stato accompagnato presso la caserma di Jesi dai propri genitori nella mattinata di giovedì 30 luglio: ha ammesso le proprie responsabilità, tentando di spiegare ai militari come l’episodio, nato come un gioco, sia poi sfociato in qualcosa di molto più pericoloso.

Il giovane è stato infine denunciato per danneggiamento aggravato, la medesima accusa mossa anche ai suoi due amici: il più grande di loro, un ragazzo di 17 anni, era stato inoltre accusato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, in quanto trovato in possesso di quasi 10 grammi di droga al momento del fermo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!