AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Padre e figlio denunciati ad Ancona: tentavano di vendere smartphone contraffatti

I due, 44 e 23 anni, hanno parcheggiato la propria auto in via Giordano Bruno, utilizzandola poi come stand

2.144 Letture
commenti
Polizia, 113, Squadra Mobile

Due uomini di 44 e 23 anni, padre e figlio originari della provincia di Napoli, sono stati denunciati dalla Polizia di Ancona nella giornata di martedì 27 ottobre.

Gli individui in questione avevano imbastito un mercatino di fortuna lungo via Giordano Bruno, adoperando la loro autovettura a mo’ di espositore nel tentativo di vendere alcuni prodotti tecnologici di ultima generazione. I due avevano infatti sistemato la merce nel bagagliaio, intrattenendosi poi di volta in volta con i passanti: la loro attività non è però passata inosservata ad una pattuglia della Polizia, fermatasi per un controllo.

È così emerso come tutti i prodotti detenuti dai due campani (quattro I-Phone 6S e due Apple Watch) non fossero in realtà che contraffazioni fatte ad arte, in modo tale da ingannare anche l’occhio più esperto. Emblematico il caso degli smartphone, che i due tentavano di vendere a soli 250 euro nonostante il loro reale valore fosse ben più elevato.

Padre e figlio sono stati infine condotti presso la Questura di Ancona e denunciati a piede libero per ricettazione, commercio di prodotti falsi e truffa: nei confronti di entrambi sono poi stati emessi dei fogli di via temporanei della durata di 3 anni.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!