AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Botte e offese alla convivente, 33enne allontanato dalla propria abitazione di Ancona

Sancito inoltre il divieto di avvicinamento nei confronti della donna

853 Letture
commenti
Violenza di genere, violenza sulle donne

Nella giornata di lunedì 15 febbraio, gli agenti della Squadra Mobile della Polizia di Ancona hanno applicato un provvedimento di allontanamento dall’abitazione familiare nei confronti di un 33enne di nazionalità italiana.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, a partire dal 2019 l’individuo in questione si sarebbe reso responsabile di ripetute violenze fisiche e verbali verso la sua compagna, finita talvolta al pronto soccorso per via delle lesioni inferte dal partner. Quest’ultimo, sotto l’influsso di alcol e sostanze stupefacenti, avrebbe inoltre danneggiato in più occasioni oggetti e arredi di casa loro.

All’inizio di febbraio la donna si è infine rivolta alla Polizia di Stato per denunciare quanto da lei patito nel corso degli ultimi mesi. Così, su indicazione della Procura della Repubblica di Ancona, nel pomeriggio di lunedì i poliziotti hanno notificato al 33enne l’allontanamento forzato dalla sua abitazione e il divieto di avvicinarsi alla propria ex-convivente, al suo luogo di lavoro e alla sua famiglia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!