AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Estorsione e usura ai danni di un commerciante di Ancona, in carcere padre e figlio

Un 48enne e un 27enne avrebbero minacciato di morte la vittima, a cui avevano prestato del denaro in passato

1.072 Letture
commenti
Carcere Montacuto

Padre e figlio di 48 e 27 anni, entrambi pregiudicati, sono finiti in carcere con l’accusa di estorsione e usura pluriaggravate, reati commessi ai danni nei confronti di un commerciante di Ancona.

Quest’ultimo si era rivolto alle forze dell’ordine in seguito alle gravi minacce rivoltegli dai due, che dopo avergli concesso un prestito di denaro pretendevano interessi mensili pari al 50% (600% annuo). Per farsi consegnare i soldi, padre e figlio erano arrivati al punto di minacciarlo di morte, chiedendo in alternativa che venisse intestato loro un appartamento di proprietà della vittima.

Le indagini della Polizia di Stato hanno confermato le accuse mosse dal commerciante. Così, nel pomeriggio di mercoledì 27 marzo, gli agenti hanno rintracciato il 48enne presso il suo motorhome situato nel territorio di Fabriano; parallelamente, il 27enne è stato invece individuato in un mezzo simile, posteggiato nei pressi dello stadio “Del Conero” di Ancona. Per entrambi è scattata la misura cautelare della custodia in carcere presso la struttura detentiva di Montacuto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!