AnconaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Uccise la figlioletta di 18 mesi: assolto Luca Giustini per vizio di mente

L'uomo riconosciuto incapace di intendere e volere: sentiva "voci divine" dentro di sé

5.047 Letture
commenti
Luca Giustini

Assolto per totale vizio di mente. Questo il verdetto del Gup di Ancona in merito all’ex ferroviere Luca Giustini che lo scorso 17 agosto, a Collemarino di Ancona, uccise a coltellate la figlioletta di appena 18 mesi.

Il giudice ha ritenuto il 35enne incapace di intendere e volere, dopo la perizia psichiatrica condotta dal prof. Renato Ariatti. L’uomo ha sostenuto di aver accoltellato la bimba Alessia perché “spinto” da voci divine.

Previsti per Giustini tre anni di libertà vigilata con obbligo di dimora presso una struttura psichiatrica dove seguirà una terapia farmacologica data la sua condizione di schizofrenia socialmente pericolosa.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ancona Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!